Rassegna Musikè | Musica Teatro Danza > Musica > ALESSANDRO QUARTA con ORCHESTRA BRUNO MADERNA
Lunedì 4 Luglio 2022, ore 21.15 Padova, Piazza Eremitani Clicca qui per visualizzare la mappa

ALESSANDRO QUARTA con ORCHESTRA BRUNO MADERNA

Omaggio ad Astor Piazzolla

 

Unica data in Veneto

 

in collaborazione con Castello Festival

Prenota
ALESSANDRO QUARTA con ORCHESTRA BRUNO MADERNA

Il concerto è confermato in Piazza Eremitani.

Ingresso gratuito con prenotazione fino a esaurimento posti.

Le prenotazioni sono valide fino a 15 minuti prima dell’inizio dello spettacolo.

I posti si intendono prenotati, non assegnati. L’assegnazione avviene a riempimento, secondo l’ordine di arrivo.

Le prenotazioni apriranno alle ore 18.00 di mercoledì 29 giugno.

Per accedere allo spettacolo è consigliato, anche se non obbligatorio, l’uso della mascherina.

Alessandro Quarta violino

Orchestra Bruno Maderna

in collaborazione con Castello Festival del Comune di Padova (Assessorato alla Cultura)

Il nuevo tango del grande compositore argentino Astor Piazzolla è un raffinato gioco di contrasti: un incrocio di sentimenti che vanno dalla dolcezza al dolore, dalla passione alla nostalgia più struggente. Alessandro Quarta, violinista eclettico che mescola gli stili musicali fino a sconfinare nel rock, renderà omaggio a un repertorio celeberrimo insieme all’Orchestra Bruno Maderna, nella data esatta del trentennale della morte di Piazzolla (4 luglio 1992).

ALESSANDRO QUARTA

Acclamato dalla CNN nel 2013 come “musical genius”, premiato nel 2017 a Montecitorio come “eccellenza italiana nel mondo” per la musica, ha ottenuto un clamoroso successo con il brano Dorian Gray, composto, arrangiato ed eseguito in prima mondiale con Roberto Bolle all’Arena di Verona, alle Terme di Caracalla a Roma, al Teatro Carlo Felice di Genova, al Pala De André a Ravenna, oltre che alla trasmissione Danza con me, in onda su RAI Uno.

Dopo il successo dei primi due album One More Time (2010) e Charlot (2014), nel 2019 ha presentato Alessandro Quarta plays Astor Piazzolla, candidato al Grammy.

Violinista, polistrumentista e compositore di musiche per film della Disney e di RAI Cinema, è cresciuto musicalmente con i più grandi direttori d’orchestra, come Maazel, Inbal, Dutoit, Rostropovich, Chung, Prêtre, Mehta, suonando come violino di spalla nelle più prestigiose sale in Europa, America, Cina, Giappone, Medio Oriente.

Ospite internazionale al Festival di Sanremo 2019 e nella “Notte della Taranta” (in diretta su RAI Due), nel 2015 ha aperto il Concerto del Primo Maggio a Roma, in diretta RAI. Collabora come violinista, compositore, polistrumentista e arrangiatore a progetti internazionali con Roberto Bolle, Dee Dee Bridgewater, Mike Stern, il Volo, James Taylor, Amii Stewart, Toquinho, i Solisti dei Berliner Philharmoniker, i Solisti dell’Orchestra Nazionale della RAI, il Quartetto del Teatro alla Scala, i Solisti dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia.

Suona un Alessandro Gagliano (rarissimo violino del 1723 “ex Principe della famiglia Clelia Biondi”), un Giovanni Battista Guadagnini del 1761 e due violini della liutaia Ezia Di Labio dipinti dal celebre scenografo Emanuele Luzzati e dallo scrittore Pino Cacucci.

ORCHESTRA BRUNO MADERNA 

Nata nel 1996 a Forlì per iniziativa di alcuni amici musicisti animati dal desiderio di fare musica insieme, l’Orchestra Bruno Maderna è stata diretta, tra gli altri, da Donato Renzetti, Alessandro Bonato, Maxime Pascal, Maurizio Benini, Lu Jia, Massimiliano Stefanelli, David Coleman, Diego Dini Ciacci, Stefano Nanni, Danilo Rossi, Franco Rossi, Stefan Malzew, Walter Attanasi, Daniele Giorgi, Mario Brunello, Jonathan Brandani, Massimo Quarta, Stefan Milenkovich, Diego Fasolis, Filippo Maria Bressan, Paolo Olmi.

L’Orchestra Maderna valorizza il talento dei compositori contemporanei commissionando ogni anno opere prime per il proprio cartellone. Hanno composto per la Maderna, tra gli altri, Fabio Massimo Capogrosso, Carlo Crivelli, Stefano Nanni e Roberto Molinelli.

Nel 2017 la Maderna è risultata vincitrice di due progetti europei: Progetto “Eu.Terpe” – Europa Creativa, per l’integrazione tra culture e tradizioni musicali; Progetto “Muse” – Erasmus Plus, per la formazione musicale.

L’Orchestra Maderna ha ricevuto nel 2018 il premio Hesperia per il suo impegno nella diffusione della cultura musicale e nel 2019 ha vinto il bando SIAE “PerChiCrea” con il progetto di formazione orchestrale in residenza “Orcreiamo”. Nel 2021 è stata protagonista del tour italiano di Vinicio Capossela al Ravenna Festival, al Circo Massimo e al Vittoriale di Gardone Riviera; dello spettacolo Paradiso. Dalle tenebre alla luce di Simone Cristicchi, realizzato a Forlì e a Faenza in collaborazione con Accademia Perduta; e dell’inaugurazione della stagione di Ravenna Musica 2021 al Teatro Alighieri con un omaggio ad Angelo Mariani. Il quartetto d’archi della Maderna, assieme ad Alessio Boni, ha poi inaugurato, a Forlì, il Festival di Caterina Sforza sotto la direzione artistica di Davide Rondoni. Nel 2022 l’Orchestra Bruno Maderna ha inaugurato la stagione concertistica della Società dei Concerti di Milano nella Sala Verdi del Conservatorio.