• Dettagli
  • Tags
  • Altro

TAKT TIME

Home  /  Programma  /  Musica  /  Pagina corrente

Takt-Time-Musike

30 maggio, ore 21
Borgoricco (PD), Teatro Aldo Rossi

Clicca qui per visualizzare la mappa

 

TAKT TIME

ensemble di percussioni

 

DISORDINE E ORDINE

 

Musiche di Scarlatti, Mozart, Zappa, Cowell, Cage, Giachino

 

Edoardo Giachino
Marco Spina

Giuseppe Zeverino
Domenico D’Argenzio
Pietro Cavallon
Michele Montagner
Gabriele Lotta
Fabio Orlandelli
Emanuele Pisanò
Gabriele Genta
Francesco Persano
Giuseppe Gagliardi

 

 

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

 

Eventbrite - TAKT TIME disordine ordine
Le prenotazioni apriranno alle ore 7.00 di domenica 20 maggio.

La performance di Takt Time prevede la partecipazione attiva del pubblico.

Il concerto delle ore 21 sarà preceduto da un laboratorio propedeutico alle ore 19 per il pubblico prenotato, che potrà così cimentarsi (e divertirsi) con le percussioni.

Chi desidera partecipare al laboratorio potrà presentarsi entro le 19 mostrando il biglietto all’ingresso del Teatro.


I posti a sedere prenotati saranno garantiti fino a un quarto d’ora prima dell’inizio dello spettacolo. Raccomandiamo pertanto la puntualità.

 

Takt Time è un gruppo fondato da Edoardo Giachino, percussionista dell’Orchestra Nazionale di Santa Cecilia, con alcuni tra i più promettenti giovani percussionisti della scena musicale italiana. L’ensemble nasce da una sperimentazione musicale del 2016, quando il gruppo ha presidiato per una settimana l’atrio della stazione di Milano Centrale, alternando la performance strumentale a laboratori con la partecipazione attiva del pubblico, all’insegna del “design che suona”, secondo il paradigma di Bruno Munari. Il tema della performance, Disordine e ordine, è la contrapposizione tra ritmi e suoni apparentemente in contrasto tra loro, che tuttavia concorrono alla creazione di un sistema complesso come un brano musicale. Per Musikè gli undici percussionisti sfrutteranno le peculiarità della sede, il Teatro Aldo Rossi di Borgoricco, la cui pianta circolare è stata progettata da una firma prestigiosa dell’architettura contemporanea.