• Dettagli
  • Gallery
  • Tags
  • Altro
  • LAURA CURINO La solitudine del Nobel

    Home  /  Programma  /  Pagina corrente
       venerdì, 20 ottobre, 2017
       21:00
       Programma, Slideshow, Teatro
    • laura-curino-slider
    • laura-curino

LAURA CURINO La solitudine del Nobel

Home  /  Programma  /  Pagina corrente

laura-curino

20 ottobre, ore 21
Lendinara (RO), Teatro Ballarin

Clicca qui per visualizzare la mappa

 

LAURA CURINO


La solitudine del premio Nobel la sera prima della cerimonia

 

Divertimento teatrale per voce femminile
di Massimiano Bucchi

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

Le prenotazioni apriranno 10 giorni prima dello spettacolo.


I posti a sedere prenotati saranno garantiti fino a un quarto d’ora prima dell’inizio dello spettacolo. Raccomandiamo pertanto la puntualità.

 

Il professor Witzocker, svegliato nel suo letto all’alba dalla telefonata dell’Accademia delle Scienze di Svezia che gli annuncia il premio Nobel, muore d’infarto. Poiché il premio ormai è stato annunciato, la moglie Mara si trova costretta a sostituire il professore nella tradizionale cerimonia di Stoccolma e nel relativo discorso ufficiale. A Stoccolma, in una lussuosa stanza d’albergo, Mara si prepara sull’articolo scientifico per cui il marito ha ricevuto il premio. La interrompono, di tanto in tanto, le telefonate di figli, parenti e conoscenti. Finché la donna scopre un errore, nascosto nelle pieghe dello studio. Che fare? Confessare tutto e rinunciare al premio, danneggiando così la memoria del consorte? O sperare che l’attento uditorio di Stoccolma non si accorga dello sbaglio?

Laura Curino, regista, autrice e attrice, è tra i fondatori del Laboratorio Teatro Settimo ed è oggi la più importante autrice e attrice italiana del teatro di narrazione, interprete di numerosi spettacoli per la regia, tra gli altri, di Ivana Ferri, Gabriele Vacis, Cristina Pezzoli, Alessandro D’Alatri, Luca Micheletti. Tra i suoi titoli più noti: Camillo Olivetti, Adriano Olivetti, Passione, Il signore del Cane Nero, Mani grandi, Malapolvere, Scintille, Miracoli a Milano. Ha ottenuto i più importanti riconoscimenti in ambito teatrale.

Massimiano Bucchi è professore di Scienza, Tecnologia e Società all’Università di Trento ed è stato visiting professor in numerose istituzioni accademiche in Asia, Europa e Nord America. Scrive di scienza e tecnologia sui quotidiani (Repubblica, La Stampa). Ha ideato e cura dal 2005 l’Annuario Scienza e Società (Il Mulino). Ha pubblicato una decina di libri, editi in Italia, Finlandia, Brasile, Regno Unito, Stati Uniti, Cina, Corea. Tra i suoi titoli più recenti: Il pollo di Newton. La scienza in cucina (Guanda, 2013) e Per un pugno di idee. Storie di innovazioni che hanno cambiato la nostra vita (Bompiani, 2016). È in uscita per Einaudi il suo libro Come vincere un Nobel. Il premio più famoso della scienza.