• Dettagli
  • Gallery
  • Tags
  • Altro
  • ELSINOR CENTRO DI PRODUZIONE TEATRALE

    Home  /  Programma  /  Musica  /  Pagina corrente
       venerdì, 27 novembre, 2020
       21:00
       Musica, Programma, Slideshow, Teatro
    • filarmonica
    • filarmonica

ELSINOR CENTRO DI PRODUZIONE TEATRALE

Home  /  Programma  /  Musica  /  Pagina corrente

filarmonica

 

Venerdì 27 novembre, ore 21
Padova, Piccolo Teatro Don Bosco

Clicca qui per visualizzare la mappa

 

ELSINOR CENTRO DI PRODUZIONE TEATRALE

 

SUPERMARKET
A modern musical tragedy

 

Libretto, musiche, canzoni Gipo Gurrado
con Federica Bognetti, Andrea Lietti, Roberto Marinelli, Isabella Perego, Elena Scalet, Giuseppe Scoditti, Andrea Tibaldi, Cecilia Vecchio, Carlo Zerulo
Drammaturgia Gipo Gurrado e Livia Castiglioni
Movimenti Scenici Maja Delak
Regia Gipo Gurrado

 

Ingresso gratuito con prenotazione fino a esaurimento posti.

 

Le prenotazioni apriranno alle ore 18.00 di martedì 24 novembre.

 

BENTORNATI
Le capienze sono ridotte, perché lo spettacolo dal vivo possa ripartire in modo sicuro per tutti.
Vi invitiamo a prenotare solo se avete la certezza di partecipare, comunicando eventuali disdette entro il giorno prima dello spettacolo, in modo da liberare i posti per altre persone.
Le prenotazioni sono valide fino a 15 minuti prima dell’inizio dello spettacolo.


 

Ogni volta che vado a fare la spesa ho deciso di osservare, di catturare parole, idee, suoni, di registrare situazioni e di memorizzare dialoghi, per costruire uno spettacolo surreale, comico, grottesco, musicale, originale. Da quando ho deciso questa cosa nulla è stato più come prima e fare la spesa, in mezzo al delirio del sabato mattina, si è rivelata una delle esperienze più divertenti da fare durante la settimana.
Gipo Gurrado

Andare a fare la spesa.
Almeno una volta alla settimana.
E nel reparto frutta, davanti al bancone della gastronomia, di fronte ai formaggi, in coda alla cassa, scoprire di essere tutti uguali. Scoprire di nutrire tutti lo stesso odio per chi ci fa perdere tempo, per chi ostacola il nostro percorso, per chi ci impedisce di compiere il rito di procacciarci il cibo per la sopravvivenza nel minor tempo possibile. Ogni secondo è prezioso.

Il supermercato da luogo fisico della grande distribuzione diventa simbolo dello straniamento e della solitudine ma, soprattutto, dell’ipocrisia sociale, in un divertito affresco giocato fra intelligenza e comicità: una fenomenale lente d’ingrandimento di quello shakespeariano scontento che fa subito tragedia. E questa galleria di personaggi che sembrano incarnare l’ironia e la leggerezza tipiche della Commedia dell’Arte dà vita a un musical inedito, capace di mixare coreografie accattivanti in una vivace alternanza di assoli, pas-à-deus e duetti contemporanei. Supermarket canta una storia che ci accompagna nel territorio dell’ironia e della satira, della risata liberatoria ed esplosiva di fronte a un politically finalmente uncorrect.

 



I nostri biglietti vanno a ruba! Se vuoi possiamo ricordarti di prenotare…